• CAMPAGNA UMBRIA
  • PRODOTTI TIPICI DELL'UMBRIA
  • ETRUSCHI
  • RACCOLTA DELLE OLIVE
  • SIBILLINI
  • TARTUFO NERO
  • CASTELLUCCIO DI NORCIA
  • RIEVOCAZIONI STORICHE
  • LAGO TRASIMENO
  • BORGHI DELL'UMBRIA
  • LAGO DI PILATO
E-bike
E-BIKE: PERUGIA IN TOUR

Descrizione

“Forse farò un favore al lettore dicendogli come dovrà trascorrere una settimana a Perugia. La sua prima cura sarà di non avere fretta, di camminare dappertutto molto lentamente e senza meta e di osservare tutto quello che i suoi occhi incontreranno” (“Italian Hours” di Henry James, scrittore e critico  letterario statunitense).

L'Umbria è una terra semplice ma forte, in cui si intrecciano indissolubilmente sacralità e laicismo e Perugia ne è la sua città simbolo. Nella piazza centrale, infatti, si affacciano la cattedrale di San Lorenzo e il maestoso Palazzo dei Priori, ancora oggi sede del municipio. Ma Perugia non è solo arte: è una città tutta da scoprire, attraverso i suoi vicoli caratteristici si possono raggiungere botteghe d'arte, laboratori artigianali e locali storici in cui si potranno ammirare i prodotti tipici dell'artigianato umbro (dalle ceramiche ai merletti) e gustare le specialità enogastronomiche (formaggi, vini
e dolci).

Una dolce curiosità.

La ciaramicola, tipico dolce pasquale, rappresenta perfettamente Perugia, fin dai colori: il rosso del “torcolo” (cioè una ciambella) e il bianco della meringa riproducono i colori dello stemma perugino (scudo rosso coronato a cui è sovrapposto un grifo rampante bianco). La glassa forma cinque montagnole che rappresentano i rioni di Perugia (Porta Sole, Porta Sant'Angelo, Porta Susanna, Porta Eburnea e Porta San Pietro) ed è impreziosita da confettini colorati, anch'essi con forte valenza simbolica:
“Rosso come il rione di Porta S. Angelo dalla cui porta entrava la legna per i fuochi. Bianco come il rione di Porta Sole dove l'astro si specchiava tra i marmi e i travertini della Terra Vecchia. Blu come il rione di Porta Susanna la cui porta conduce all'azzurro del lago perugino lungo la via Trasimena. Verde come il rione di Porta Eburnea teso verso i boschi e le vigne che colmavano la valle ad essa prospiciente. Giallo come il rione di Porta S.Pietro dalla cui porta entrava il biondo grano alimento principe di tutte le tavole.”


Per informazioni contattare l'email: sonia@ilperuginoviaggi.it

GUESTBOOK
Nome *
Cognome *
Email *
Messaggio *
CONSENSO EX ART. 23 DEL D.LGS. N. 196/2003 LETTA l'INFORMATIVA: